Re Carlo: è fake news sulla sua morte? Ecco tutte le indiscrezioni!

Re Carlo: è fake news sulla sua morte? Ecco tutte le indiscrezioni!

Nonostante le voci infondate sulla presunta morte del re Carlo III che circolano su internet e su alcuni media russi e ucraini, Buckingham Palace ha solennemente confermato che il sovrano continuerà senza interruzioni ad adempiere ai suoi doveri reali. Un comunicato ufficiale rilasciato dall’ambasciata inglese in Ucraina ha categoricamente smentito la falsa notizia. Ribadendo che il monarca è al sicuro e gode di ottima salute. Sky News Uk, da parte sua, ha qualificato le voci sulla morte del re come prive di fondamento e basate su fonti non verificate. Pertanto, la presenza del re Carlo III nel pieno svolgimento delle sue funzioni istituzionali è stata pienamente confermata.

Chi ha diffuso la fake news della morte di re Carlo?

Dopo essere stati contattati dall’agenzia di stampa russa Tass, i rappresentanti di Buckingham Palace hanno fornito ulteriori dettagli sullo stato di salute del re Carlo. Hanno confermanto che egli sta continuando a svolgere regolarmente sia i suoi impegni istituzionali che privati. Questi impegni includono le udienze settimanali del mercoledì con il primo ministro Rishi Sunak. Nonostante la recente diagnosi di cancro a febbraio e il trattamento in corso, il sovrano è stato recentemente visto in varie foto e video in ottima forma.

Secondo diverse fonti, sembra che la diffusione di queste informazioni sia stata pianificata dalla Russia. Come una forma di provocazione in risposta alle dichiarazioni del ministro degli Esteri britannico, David Cameron, sulle recenti elezioni in Russia e sul mancato rispetto dei principi democratici.

Come sta il sovrano?

La lotta contro il cancro è ancora in corso mentre il sovrano sta silenziosamente trasmettendo un messaggio di speranza alla nazione. I dettagli della sua imminente visita in Australia stanno pian piano prendendo forma. E c’è una reale possibilità che possa affrontare questo intenso programma, permettendoci non solo di rivederlo ma anche di dimostrare la sua determinazione nel portare avanti gli oneri reali.

Nei corridoi del potere, le discussioni sono in corso con gli Stati e i territori. Questo per organizzare al meglio l’arrivo di Re Carlo e della Regina Camilla. Dopo l’annuncio del Primo Ministro Anthony Albanese durante la conferenza dei capi di Stato del Commonwealth a Samoa nel 2024, sembrava certo che il sovrano avrebbe varcato nuovamente i confini australiani. Tuttavia, la sua salute ha improvvisamente fatto saltare i piani. E, nonostante le incertezze, gli sforzi per preparare la visita continuano senza sosta, con i media che già speculano sulle probabili tappe del tour reale.